Questo fine settimana, in occasione della competizione “Grand Prix – Profili di pressione” in cui ero giudice, sono stata a Firenze, una città che mi piace davvero tanto e dove mi fa sempre piacere tornare.
Ne ho approfittato per visitare la tredicesima edizione di Taste “In Viaggio con le diversità del gusto”, ospitata presso la Stazione Leopolda di Firenze.
Questo evento, ormai un riferimento sia per il pubblico che per i professionisti del settore gourmand, è un vero e proprio «viaggio attraverso cibi, vini, oggetti e idee, alla scoperta delle molteplici dimensioni in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto». 

Al suo interno ho trovato alcune fra le migliori realtà italiane legate alla qualità del cibo e dell’enogastronomia, ma anche oggetti legati al food e al kitchen design, oltre a numerose presentazioni e dibattiti relativi alla tavola contemporanea.
Il tema di quest’anno, che ha ispirato sia l’atmosfera che l’allestimento del salone, è il Foraging ovvero la ricerca, il riconoscimento, la raccolta e la preparazione di piante selvatiche.
Ho avuto il piacere di conoscere tante aziende interessanti e professionisti del settore, che mi hanno fatto assaggiare i loro prodotti e parlato di progetti futuri in cui potrei essere coinvolta!

Non so se hai presente la sensazione, mi sentivo la Mora nel Paese delle Meraviglie! 😀


Ho scoperto prodotti per me totalmente nuovi e conosciuto persone che hanno saputo stupirmi con le loro idee, farmi divertire, ridere e sentire a casa.
Sono partita da Milano con Matteo Beluffi, campione italiano di Latte Art 2017, e visitato con lui la prima parte della fiera.


Prima tappa tassativamente La Marzocco per bere un buon caffè e vedere la Leva, presentata proprio in occasione del Taste, che ridefinisce la forma di una macchina da caffè a leva.
Domenica non avevo molto tempo, così ho rimandato il giro e ho raggiunto gli altri giudici e i concorrenti a La Ménagère.

Lunedì mattina look super easy: jeans + t-shirt e via!
Proprio davanti a Taste, incontro uno dei miei colleghi giudici, Tommaso Bongini, che lavora nell’azienda di famiglia “Caffè Mokarico”.
Decidiamo di passare da “Le piantagioni del caffè” a salutare subito Paolo Milani, anche lui giudice con noi, che ci delizia con due super caffè molto diversi visti i nostri gusti praticamente opposti. =)


Proseguiamo il giro e vengo attirata subito da uno spazio super colorato, “Tutte le spezie del mondo” dove una signora gentilissima mi ha raccontato tante cose interessanti sulle spezie, che mi incuriosiscono molto, ma delle quali non so tantissimo… L’avrei ascoltata per ore! Non vedo l’ora di provare la paprica rossa in fiocchi che mi ha regalato e spiegato come usare!


Ho conosciuto Dario Loison che rappresenta la Loison, Pasticceri dal 1938. Un signore davvero gentile e alla mano, mi ha conquistata in 30 secondi con i buonissimi biscotti alla liquirizia! 😀

Un’altra cosa che mi sta incuriosendo in questo periodo è la pasta di legumi, una buona alternativa da fare anche di sera. Da Taste ho trovato Legù, la pasta non pasta, ma non solo! Ci sono anche tanti snack, sempre e solo di legumi!


Io adoro i formaggi, così Mr Bongini mi ha fatto conoscere Il Palagiaccio che ha dei prodotti pazzeschi, un’assoluta eccellenza italiana realizzata con materie prime naturali di qualità.

Per un amante dei dettagli come me, è stato davvero interessante trovare ispirazione anche fra gli espositori che realizzano kitchen design, come ad esempio Essent’ial che crea delle food bag bellissime, ma non solo!


Mi sono piaciute tanto anche le creazioni originali di Ratafià Firenze che realizza fra le altre cose grembiuli e accessori da cucina.

Che dire… Sono più che soddisfatta da questo weekend fiorentino e non vedo l’ora di poterti svelare tutte le news! =)
A prestissimo!

By | 2018-10-21T22:27:36+02:00 Marzo 13th, 2018|Eventi Food, Senza categoria|0 Commenti

Scrivi un commento

Pin It on Pinterest

Share This